Exclusive class dedicated to DPO Cheeses

MASTERCLUB 

The class for the Masters, dedicated to Italian excellence

From 3.00 p.m. to 4.00 p.m.

Monday 5th July 2021 – Online

Program:

  • Introduction on the products of the masterclass.
  • Current trends in the cheese sector on the British market.
  • Insights into the origins and history, production chain, nutritional values and characteristics of the DOP cheeses Pecorino Sardo,Taleggio, Asiago and Gorgonzola. 
  • Greetings from the Consortia of Protection: Consortium for the Protection of Pecorino Sardo PDO Cheese, Consortium for the Protection of Taleggio PDO Cheese, Consortium for the Protection of Asiago PDO Cheese, Consortium for the Protection of Gorgonzola PDO Cheese.
  • Suggestions for use in catering industry
  • Q&A Session

Moderator: Enzo Oliveri

REGISTER HERE

Settimana della Cucina Italiana 23 – 29 Novembre 2020

Lunedì 23 novembre alle ore 17.30 si svolgerà l’evento di lancio della V Settimana della Cucina Italiana nel mondo dal titolo “Saperi e Sapori delle terre italiane, a 200 anni dalla nascita di Pellegrino Artusi” organizzata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI).

La “Settimana della cucina italiana nel mondo” è la rassegna tematica annuale dedicata alla promozione della cucina e dei prodotti agroalimentari italiani di qualità, promossi la nostra rete di Ambasciate, Consolati, Istituti Italiani di Cultura e Uffici ICE all’estero.

All’evento, che sarà introdotto dal Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese del MAECI, Lorenzo Angeloni, interverranno la Ministra per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Teresa Bellanova, il Sottosegretario agli Affari Esteri, Manlio Di Stefano, la Presidente di Casa Artusi, Laila Tentoni, il nutrizionista e docente presso l’Università Campus Biomedico di Roma, Luca Piretta e il Presidente di Origin Italia, Nicola Cesare Baldrighi.

In risposta agli ostacoli creati dall’attuale crisi globale, l’edizione 2020 riparte dalle radici della tradizione culinaria italiana, cogliendo la ricorrenza del bicentenario della nascita di Pellegrino Artusi, padre della cucina domestica italiana, per proporre un focus sul rapporto essenziale che lega patrimonio gastronomico italiano e suoi territori d’origine. Il collegamento alla figura di Artusi, ribadito nel titolo “Saperi e Sapori delle terre italiane, a 200 anni dalla nascita di Pellegrino Artusi”, è stato individuato per valorizzare la ricchezza e la varietà delle tradizioni culinarie italiane, la salubrità e sostenibilità dell’intera filiera, caratteristiche che sono alla base della Dieta mediterranea, che celebra il decimo anniversario dell’iscrizione nella Lista rappresentativa del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità dell’UNESCO.

L’evento avrà un formato virtuale  e potrà essere seguito sul canale youtube del MAECI 

DIET FOR – IRRITABLE BOWL

Gastroenterology Doc. Annalisa Crudelihttp://www.dottorelondon.com/drannalisa-crudeli/

http://www.dottorelondon.com

FOOD TO AVOID
FIRST DISH: hard wheat pasta, egg pasta and wholemeal pasta
BREAD and CAKE: hard or wholemeal bread, rye bread, rye sausage; cookies and pastries prepared with wheat flour (croissants, muffins, tarts, cakes, etc.), whole grains.
MILK AND DERIVATIVES: cow, goat and sheep milk (whole, partially skimmed and skimmed); ice creams; fresh and soft cheeses (like ricotta)
VEGETABLES: Asparagus, artichokes, beetroot, avocado, cauliflower, cabbage, Brussels sprouts, broccoli, mushrooms, fennel, peas, shallots, leeks, garlic and onion.FRUIT: apples, pears, peach nuts, white peaches, apricots, cherries, lichens, plums, watermelon, mango, persimmon, syrupy fruit.
BEVERAGES: barley, all the infusions prepared with the vegetables mentioned aboveMISCELLANEOUS: honey, chewing gum, non-sugar candies, sweeteners such as sorbitol, xylitol, mannitol and other sweeteners ending in -itol.

FOOD PERMITTED
FIRST DISH: rice, gluten-free pasta, rice pasta, corn paste.
BREAD: gluten-free bread, gluten-free crackers, gluten-free biscuits, gluten-free slices, gluten-free cereals (which do not contain honey and dried fruit), cornflakes, blossomed rice, corncakes and rice, cornflakes, gluten free.
MILK AND DERIVATIVES: lactose-free milk (zymil type) and rice milk; seasoned cheeses, brie, camembert, parmesan cheese; yogurt; soy or sorbet ice creamVEGETABLES AND FRUIT: bamboo shoots, carrots, celery, peppers, corn, aubergines, green beans, lettuce, chives, pumpkin, onion (green only), Chinese cabbage, spinach; bananas, cranberries, grapefruit, grapes, summer melon, kiwi, lemon, lime, tangerines, tomatoes, orange, passion fruit, raspberries, strawberries.MISCELLANEOUS: maple syrup, glucose, sucrose and aspartame.

DIETARY ADVICE

In case of lactose intolerance it is advisable to consume HD milk (zymil type).
Eggs and dairy products 1/2 times a week.
Gluten-free biscuits and corn pasta are also available in a well-stocked supermarket, roasted slices and gluten-free breads, but are more easily found in pharmacies.

#CookItalianWithMe

To all Chefs!!

In partnership with BuzzMyVideo, i2i, I cook u IT we are looking for Video Recipe to be promoted on YouTube.

All  FIC UK Chefs can send max 3 video of their own recipe using this link https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeHmtTOCQdbZELxo3zUq-CdwTnOlxIWqCpfvw5oLWvQAimR1A/viewform

The vides will be published on a dedicated YouTube Channel and BuzzMyVideo Team will make sure you will have no less than 1,000 views per video (but we will aim for more!).

If you need more info please contact me at info@ficuk.com

Focaccia di Semola Rimacinata

by Gianni Leone

1kg Semola Rimacinata
700g (ml) Acqua
6g lievito fresco o 2g lievito secco
Un cucchiaio colmo di sale

Impastare tutti gli ingredienti….
Io ho sciolto il lievito nell’ acqua tiepida ed aggiunto la farina 4 cucchiai alla volta lavorando di continuo. Potete impastare a mano, con planetaria o con un mixer per 10 minuti

Fate riposare per 20 minuti
Rilavorate la massa per 3 minuti e formare un panetto che dovrà riposare coperto per almeno 4 ore temperatura ambiento o 8 ore in frigo. Coprire con cling film o tovagliolo umido
Una volta terminato il processo di lievitazione disporre la focaccia in teglia dandole la forma desiderata.

Fare riposare per altre 2/4 ore (temperatura ambiente/frigo) inumidendo con acqua la superficie.
Pressando con il dito disporre pomodorini, alici, origano ed olive, aggiungere sale ed EVO
Cuocere in forno preriscaldato (possibilmente con un pentolino con acqua) indicativamente a 220 gradi per 30 minuti. I tempi possono variare a seconda del forno pertanto controllate regolarmente adattando tempi e temperature.
Buona fortuna a chi vuole provare

Pisco Sour

Dose per persona:
4 cl di Pisco, 2 cl di succo di lime e 2 cl di zucchero di canna liquido (quello che chiamano jarabe de goma). Un po’ di albume d’uovo ; poco, sennò viene troppa schiuma. E ghiaccio a piacere. Io ne metto parecchio così viene bello freddo e si allunga un po’ dando meno alla testa. Una volta versato nel bicchiere un paio di gocce d’angostura (c’è chi mette la cannella secondo me non c’entra nulla ma de gustibus)

Consiglio: Se mettete tanto ghiaccio e parecchio albume viene un sorbetto, variante interessante ma con destinazione diversa

White Russian

5cl wodka 2cl Kahlúa e panna shakerata quanto basta (qui fatto con 5cl)

PROCEDIMENTO
Aggiungi la vodka e Kahlúa a un bicchiere vecchio stile con ghiaccio.  Completare con la panna e mescolare.

—- Storia

Il White Russian  è un drink decadente e sofisticato. Combinare vodka, Kahlúa e panna e servirla sul ghiaccio crea una deliziosa alternativa ai frullati per adulti!

 Il White Russian è nato negli anni ’60 quando qualcuno ha aggiunto un po ‘ di panna al Black Russian.
Sarebbe bello poter raccontare che la fama del White Russian fu sempre in salita, ma sfortunatamente non sarebbe vero.

 La verità è che il White Russian ha avuto una reputazione pesante e antiquata fino a quando il film del 1998 “The Big Lebowski” è arrivato e ha dato nuova vita al cocktail con il personaggio di Jeff Bridge, The Dude, sorseggiandolo esclusivamente.

E ora.. sorseggiate il vostro!!!
Grazie a Paolo, per questa versione stilosa!

Focaccia con patate

By Alessandro Vivi

In un’ampia ciotola mescolate le tue farine

Fate un buco al centro e aggiungete una patata lessa schiacciata, il sale e l’olio

Iniziate ad impastare aggiungendo man mano l’acqua con all’interno disciolto il lievito

Impastate fino ad ottenere un panetto morbido quasi appiccicoso, poi formate una palla e mettete a lievitare coperto da un panno per 1 ora

Stendete l’impasto con le mani in uno stampo ben oleato

Mescolate in un bicchiere l’acqua con l’olio, il sale grosso e il rosmarino

Con le dita formate delle fossette sulla superficie dell’impasto quindi veratevi il mix di olio e sale distribuendolo su tutta la superficie. Fate lievitare ancora per 1 ora

Infornate ora la focaccia al rosmarino in forno già caldo a 200° e cuocete per 20 minuti

Sfornate la focaccia e servite

Mele allo zenzero con crumble di amaretto e cannella

by Rosanna Trinchese

In una casseruola coperta cuocere 2 mele tagliate a quarti con: 1 noce di burro, qualche pezzetto di zenzero fresco, 1 cucchiaio di cointreau (o amaretto di saronno a seconda delle preferenze) e 1 cucchiaio di zucchero di canna integrale e uno di cannella.
Far cuocere per 10 minuti e lasciare riposare a coperchio chiuso fino a che non raffreddano.
Guarnire con amaretti sbriciolati tostati ed ecco che la triste mela cotta diventa un dolce da leccarsi i baffi